Braccianti costretti a vivere in tugurio

Avrebbe costretto un gruppo di braccianti agricoli africani a vivere in un tugurio nell'agro di Castellaneta, in provincia di Taranto, e a consegnargli 5 euro al giorno a testa per essere trasportati nei campi e 50 euro al mese per l'affitto del posto letto. Gli extracomunitari venivano minacciati, in caso di rifiuto delle condizioni imposte, del mancato rinnovo del permesso di soggiorno. Per il reato di trasporto e sfruttamento della manodopera clandestina, intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro, i carabinieri di Ginosa Marina e Castellaneta (Taranto) hanno posto ai domiciliari su disposizione del pm di turno un 36enne del Ciad, residente in provincia di Napoli ma di fatto domiciliato a Castellaneta, trovato alla guida di un furgone che trasportava 15 cittadini africani, tra cui un 22enne della Guinea senza il permesso di soggiorno.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. BrindisiOggi.it
  2. Brindisi Sera
  3. Brindisi Sera
  4. Brindisi Sera
  5. Brindisi Report

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Crispiano

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...